Joom!Fish config error: Default language is inactive!
 
Please check configuration, try to use first active language


Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /home2/octav/public_html/studioforenix/plugins/system/jfrouter.php:302) in /home2/octav/public_html/studioforenix/plugins/system/jfrouter.php on line 317

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /home2/octav/public_html/studioforenix/plugins/system/jfrouter.php:302) in /home2/octav/public_html/studioforenix/plugins/system/jfrouter.php on line 318

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /home2/octav/public_html/studioforenix/plugins/system/jfrouter.php:302) in /home2/octav/public_html/studioforenix/plugins/system/jfrouter.php on line 319
Adozioni internazionali
image1 image2 image3 image4 image5 image6 image7 image8

Social Networking

twitter-corsi-di-lingua-padova-traduzioni-interpretariato

agenzia traduzioni padova corsi di lingue studio-forenix-traduzioni-padova-corsi-di-lingue-google-plus

Termini e condizioni

Traduzioni per Adozioni Internazionali

Legalizzazioni per adozioni internazionali

Un tema delicato quanto attuale, è il tema dell’adozione, soprattutto di quella internazionale. Le famiglie italiane che hanno adottato e che vogliono adottare un bambino straniero, devono innanzi tutto rivolgersi a un ente competente: in Italia l’autorità centrale competente per l’adozione internazionale è il CAI, il quale a sua volta autorizza altri enti diciamo “subordinati” allo svolgimento delle procedure di adozione in Italia e all'estero. Esiste un Albo degli Enti autorizzati a cui rivolgersi nel caso si abbia la volontà di adottare un bambino straniero, ed è fondamentale rivolgersi a questi enti che garantiscano la massima serietà, perchè, come mostrano anche le più recenti decisioni politiche di alcuni paesi (blocco delle adozioni di bambini provenienti dalla Repubblica democratica del Congo - 30 dicembre 2013), la linea di demarcazione tra “l’industria della carità” (cit.) e una sana adozione è molto labile.

Ci sono infatti stati casi di bambini adottati che si è scoperto non essere orfani e nemmeno abbandonati, ma comprati ai genitori biologici nel paese di origine, per ingenti somme di denaro, e tutto ciò era stato tenuto all’oscuro dei genitori adottivi, i quali pensavano in buona fede di aver salvato e dato una famiglia in cui crescere a un bambino che prima viveva in una situazione disagiata, garantendogli un’istruzione, un’educazione, cure mediche e sopprattutto l’amore di cui un bambino ha bisogno per crescere.

Per evitare di incrementare questo “mercato delle adozioni”, che sembra essere assurdo ma che esiste ancora nel 2014, è bene essere informati ed essere seguiti da professionisti durante tutto l’iter dell’adozione.

Normative

Traduzioni e normative per adozioni internazionaliLe normative che regolano le adozioni internazionali sono sancite nella Convenzione dell’Aja del 1993, ratificata solamente da 88 paesi; per poter adottare un bambino di un paese che non è compreso negli 88 stati ratificanti, ci si basa su accordi bilaterali tra paese e paese.

L’Albo degli Enti autorizzati e accreditati ai quali rivolgersi si può trovare sul sito ufficiale del CAI: Gli Enti Autorizzati (Albo).

Ogni Ente è accreditato ed operativo in determinati paesi esteri autorizzati, con i quali collabora. Le associazioni presenti sul nostro territorio nella regione Veneto sono le seguenti:

  • A.I.A.U. ASSOCIAZIONE IN AIUTI UMANITARI O.N.L.U.S.
  • Ai.Bi. – ASSOCIAZIONE AMICI DEI BAMBINI
  • AMICI MISSIONI INDIANE (AMI) –ONLUS
  • ASSOCIAZIONE AGAPE' – ONLUS
  • ASSOCIAZIONE BAMBINI CHERNOBYL O.N.L.U.S.
  • C.I.A.I. – CENTRO ITALIANO AIUTI ALL'INFANZIA ORGANIZZAZIONE NON LUCRATIVA DI UTILITA' SOCIALE
  • CIFA ONLUS -CENTRO INTERNAZIONALE PER L'INFANZIA E LA FAMIGLIA
  • FONDAZIONE PATRIZIA NIDOLI ONLUS
  • I BAMBINI DELL'ARCOBALENO - BAMBARCO ONLUS
  • NUOVA ASSOCIAZIONE DI GENITORI INSIEME PER L'ADOZIONE - N.A.D.I.A. ONLUS
  • NUOVI ORIZZONTI PER VIVERE L'ADOZIONE (N.O.V.A.)
  • S.O.S. BAMBINO INTERNATIONAL ADOPTION - ONLUS

Per avviare l’iter dell’adozione sono previsti diversi passaggi, in primis è necessario presentare la propria “dichiarazione di disponibilità” presso il Tribunale per i minori della propria regione di residenza, il quale a sua volta provvede, entro un limite di 15 giorni, a trasmettere la domanda ai servizi socio-territoriali. Insieme con la domanda di idoneità è necessario presentare i seguenti documenti, i quali però possono variare, motivo per cui è bene contattare preventivamente il Tribunale per accertarsi della corretta documentazione da presentare:

  • Certificato di nascita dei richiedenti
  • Stato di famiglia
  • Dichiarazione di assenso all'adozione da parte dei genitori degli adottanti, resa nella forma della dichiarazione sostitutiva di atto notorio davanti al segretario

oppure, qualora fossero deceduti:

  • Certificato di morte dei genitori dei richiedenti
  • Certificato rilasciato dal medico curante
  • Certificati economici: mod.101 o mod.740 oppure busta paga
  • Certificato del Casellario giudiziale dei richiedenti
  • Atto notorio oppure dichiarazione sostitutiva con l'attestazione che tra i coniugi adottanti non sussiste separazione personale neppure di fatto.

I nostri servizi di traduzioni e legalizzazione per le Adozioni Internazionali

Traduzioni e legalizzazioni per adozioniStudio Forenix è un'Associazione Professionale di Interpreti e Traduttori, e offre i propri servizi per la traduzione asseverata e la legalizzazione di documenti che devono essere utilizzati all’estero, e documenti provenienti dall’estero che devono essere utilizzati in Italia. La traduzione giurata, anche detta asseverata, garantisce la corretta e completa traduzione del documento, e presenta un verbale firmato sia dal traduttore giurato, che dev’essere iscritto all’Albo dei traduttori giurati presso il Tribunale, sia dal Cancelliere. Il passo successivo è la legalizzazione, che viene eseguita tramite l’apposizione dell’Apostille, per i documenti da utilizzare nei paesi che hanno ratificato la Convenzione dell’ Aja del 5 ottobre 1961. Nel contesto specifico dell’adozione internazionale, in cui ci sono due parti interessate: i genitori italiani e il bambino proveniente da un paese straniero, Studio Forenix fornisce il proprio servizio di traduzione dei documenti italiani da utilizzare nel paese estero, e la loro asseverazione e legalizzazione (Legalizzazione con Apostille nel caso fosse un paese che ha ratificato la Convenzione dell’Aja del 5 ottobre 1961, relativa all’abolizione della legalizzazione consolare di atti pubblici stranieri).

La figura del mediatore tra i due paesi e le reciproche autorità competenti è l’Ente competente scelto dai genitori adottanti, che si fa carico di trasmettere tutta la documentazione necessaria e, nella fase de “L’ incontro all’estero” con il bambino, assiste i genitori nello svolgimento di tutte le pratiche. Dopo l’incontro è necessario portare in Italia gli atti e le relazioni che attestino la buona riuscita dell’incontro e la documentazione inerente al bambino. In questa fase delicata dal punto di vista emotivo, e dal punto di vista burocratico, Studio Forenix offre il suo servizio di traduzione, eseguito da traduttori esperti nel settore, e garantisce la massima professionalità, e la massima puntualità, fattore da non trascurare in un iter così complesso che prevede il rispetto di determinate scadenze. Così come è importante scegliere l’Ente a cui affidarsi, è altrettanto importante scegliere il giusto  traduttore a cui affidare la traduzione dei propri documenti, per non compromettere tutti gli sforzi impiegati nel processo dell’adozione.

STUDIO FORENIX sarà a vostra disposizione anche dopo l’adozione, rendendosi disponibile a tradurre e legalizzare anche tutte le relazioni sociali che i genitori adottivi devono inviare periodicamente all’Ente Competente nel paese d’origine del figlio adottato.

Per ogni delucidazione, richiesta di informazioni o preventivi non esitate a

CONTATTARCI